Author Archives: giancarlo

Uscita in zona rossa

Proprio così, in piena zona rossa per tutto il Piemonte ma per il sottoscritto non cambia nulla, le riprese fotografiche non possono aspettare. Già questo è un periodo un po strano per via del paesaggi offerti, siamo agli inizi del disgelo in quota, gli scenari non sono interessantissimi sotto il punto di vista fotografico, offrono pochissimi spunti di ripresa. Cominciano a riaffiorare dalla neve i primi pendii erbosi quelli rigorosamente a sud, le temperature si alzano ma per le fioriture […]

Continue Reading

Primo lavoro 2021

Pubblico il primo lavoro a tema riguardo l’alpe Devero, il filo conduttore è l’acqua. Dopo un anno di riprese finalmente si comincia a vedere qualcosa. Share this…FacebookPinterestTwitterLinkedin

Continue Reading

Quando tutto è ok

Ci eravamo ripromessi di tornare scendendo dal Corbernas la settimana scorsa, perchè passandoci la volta scorsa era prestissimo per fermarci ad aspettare il tramonto, erano le ore 13.00 e il tramonto arrivava alle 18.00 erano troppe ore senza possibilità di fare altro. Sto parlando di una inquadratura particolare dell’alpe Sangiatto già notata una settimana fa, dove mi son detto “qua dobbiamo tornarci settimana prossima”. Detto fatto, curando le previsioni che erano un po confusionarie a seconda dei siti , chi […]

Continue Reading

Monte Corbernas

Era da un po di tempo che mi frullava per la testa questa escursione fotografica, il monte Corbernas con i suoi 2.500 metri di altezza è un balcone unico, la vista spazia da sud con il lago di Agaro e il gruppo Cistella Diei, a ovest con la conca del Devero e il gruppo Cervandone, Cornera, Helsenhorn, La Rossa, Il Fizzi, la val Deserta e a nord con l’Arbola. E avere tutta questa vista immacolata è un bel vedere che […]

Continue Reading

Due giorni di riprese

E finalmente anche per me la possibilità di stare su al Devero per due giorni è arrivata, dopo continui spostamenti di data dovuti alle previsioni meteo e tenendo conto della luna ai minimi termini di illuminazione. Si perché lo scopo principale di questi due giorni è riuscire a produrre una sequenza in time lapse della volta celeste notturna per cui i fattori fondamentali sono due: cielo terso e luna essente. Diversamente, come per fotografare la via lattea lo scopo è […]

Continue Reading

La val Buscagna d’inverno

Era da parecchio tempo che mi frullava per la testa e per il lavoro in time lapse che sto facendo non poteva assolutamente mancare, sto parlando della val Buscagna nel comprensorio del Devero che con le nevicate abbondanti degli ultimi giorni dovrebbe essere interessantissima sia dal punto di vista fotografico soprattutto per farci qualche sequenza in time lapse.Così un giorno di febbraio si parte, il meteo è ottimo, nel senso che prevede cielo sereno ma vento forte in quota anche […]

Continue Reading

Monte Todano

Lo scopo di finalizzare scatti fotografici per produrre time lapse ambientati in Valgrande è abbastanza improbabile in questo specifico periodo dell’anno, complice la troppa neve in quota certe mete sono irraggiungibili , penso a Scaredi , al Proman, ai Corni di Nibbio, allo Zeda ad esempio, troppo pericolose per via del manto nevoso importante e instabile. Nella parte bassa della valle invece le mete sono quasi tutte prive di significato e senza spunti particolarmente interessanti per via della vegetazione ancora […]

Continue Reading

Il carrello motorizzato

Quando intrapresi l’avventura dei time lapse sapevo che una delle prime necessità era avere nelle mie attrezzature un carrello motorizzato o come viene chiamato in gergo tecnico “dolly”, è di fondamentale importanza averne uno, esso ti permette di dare dinamicità a qualsiasi scena con il suo movimento orizzontale o inclinato.Ma il problema era quello di procurarne uno con le caratteristiche apposite per creare time lapse, serve un carrello che abbia una slitta con una lunghezza di almeno un metro e […]

Continue Reading

Punti panoramici sul lago d”Orta

Questo lago a differenza del Maggiore, per la sua conformazione geologica presenta in proporzione (come numero) gli stessi punti panoramici nonostante sia molto più piccolo. Tenendo ben presente di escludere le zone non interessanti sotto l”aspetto degli elementi di disturbo, di altrettante significative per i nostri scatti se ne contano sulle dita di una mano.Il primo punto di ripresa secondo me è la località Madonna del sasso nel comune di Pella. Si raggiunge facilmente in auto e dopo pochi passi […]

Continue Reading

Punti panoramici sul lago Maggiore

Da qualche parte si deve pur cominciare” per iniziare a cimentarsi con qualche fotografia panoramica d’impatto e sul lago Maggiore. Già ma come scelgo il luogo adatto e che goda di una bella vista sul lago, peculiarità questa che solo di suo rende la nostra gita o escursione interessante. Non tutti i luoghi sono interessanti esclusivamente dal punto di vista fotografico, alcuni siti molto belli per il colpo d”occhio hanno molti elementi di disturbo. Vegetazione, fili elettrici (ahimè parecchi), oppure […]

Continue Reading
You can enable/disable right clicking from Theme Options and customize this message too.